martedì 18 marzo 2008

Never Ending Wine Tasting Story with Triple "A"



Lunedì 25 febbraio 2008, Bandini rinuncia al sonno prolungato del giorno di chiusura settimanale, prende un InterCity fino a Genova Brignole, e partecipa ad una degustazione con una durata record presso Villa Paradisetto in via Byron a Genova, ovvero la sede principale di Velier S.p.A. che gli fornisce alcuni dei vini Triple "A".

Sono Rivetti, Bera e la consorte del secondo.




Che cos'è Triple "A"?

Il suo manifesto.


Insomma, Triple "A" è una antologia dei vini biodinamici tra quelli più "integralisti".
Di gran classe, bontà, bevibilità e individualità, con grande potenza di continuare ad evolversi.
Sono la vitalità e dinamicità della Terra racchiuse in bottiglie... .


I vini degustati a partire dalle ore 11.30 di mattina fino alle ore 21 e qualcosa di sera sono i seguenti:

Cascina degli Ulivi, Dolcetto Nibiô ,Terre Rosse, 2005
Viglione, Barbera d'Alba, 2005
Borc Dodòn, Merlot, 2005
Château Pimpine, 2004
La Busattina, Terre Eteree, 2005
Château de Roquefort, Les Mûres, 2004
Viglione, Barolo, 2003
Emidio Pepe. Montepulciano, 2003
La Stoppa, Macchiona, 2003
Calabretta, Etna Rosso, 1999
Cascina degli Ulivi, Filagnotti, 2005
Terre a Mano, Carmignano Blanco, 2004
Binner, Riesling Katrental, 2004
Guillemot, Macon Village, 2006
Cyril Fhal, Clos de Rouge Gorge Blanc, 2005
Garnier, Les Dreuilées, 2005
Busattina, San Martino, 2006
Bera, Arcese, 2006
Binner, Cremant d' Alsace, 2004
Valette Pouilly, Fuissé Clos Reyssié, 2001


È una degustazione fuori da qualsiasi schema.
Grandi bevute, mangiate di vari e ottimi affettati con pane toscano e chiacchierate del più e del meno, interminabili.

I partecipanti, dopo 9/10 ore dall'ora dell'inizio, si staccano dalla tavola lunga 2m40 e larga 1m20 circa, sulla quale si è oramai formata una foresta di bicchieri vuoti, solo perché altrimenti avrebbero problemi per il rientro.

E prima di ripartire vengono invitati dal manager Luca Gargano a lasciare, su una delle pareti della sala degustazione, autografi con un pennarello, e l'efficientissima segretaria francese Sophie carica l'equipe Bandini di tre mega-panini per il viaggio di ritorno.

Infine va aggiunto che, la consorte di Bera, con la sua costituzione che non ha mai tollerato le bollicine, questa volta è riuscita a degustarne alcune, gli sono pure piaciute ed è stata bene per tutto il tempo, e sia Rivetti che Bera sostengono di essersi sentiti adirittura più in forma del solito, il giorno dopo.

Nessun commento: