venerdì 30 maggio 2008

Gallo Nostrano "alla Babi"



È un'antica ricetta delle osterie astigiane.

Il gallo viene cotto al forno, bagnato con la Barbera insieme a delle verdure.
"Alla Babi (rospo detto in piemontese astigiano)", perché si usa posizionare un mattone sullo stesso durante la cottura perché si insapori bene, e schiacciate dal peso, le sue cosce sembrano zampe di un rospo che in estate si nasconde sotto un sasso per stare al fresco.

Free range fowl “alla Babi”



An antique recipe of the astigiane osteria.


The fowl is cooked in the oven with Barbera red wine and vegetables.
‘Alla Babi’ (piedmont way of saying frog), because it is custom to place a brick on the dish while the fowl is being cooked as it adds that extra taste, and by pressing down the wings resemble the legs of a frog when it hides under a stone to keep cool during summer months.

sabato 24 maggio 2008

mercoledì 21 maggio 2008

Carta cena da meta' maggio 2008 aggiornata

             ::: APERITIVO :::

L'Acciughina al Verde e Il Flute di Metodo Classico di Casa Contratto
7,00 euro





             ::: ANTIPASTI :::

* Le Verdure *

Nido di Misticanza con Uovo Bazzotto e Sedano Rapa allo Zafferano
8,00 euro

Tortino di Sedano Dorato d'Asti con Fonduta di Taleggio
8,00 euro



* Il Pesce *

Tartare di Salmone Affumicato
(Prodotto ottenuto da pesce fresco e affumicato dallo Chef)
10,00 euro

Capitone e Zucchine in Carpione
10,00 euro

Tonno Rosso di Mazara del Vallo Scottato
12.00 euro




* Il Vitello "da Fassone" Piemontese *

Carne Cruda Leggermente Marinata all'Astigiana
9,00 euro

Vitello Tonnato
9,00 euro





               ::: PRIMI PIATTI :::

* La Zuppa del Giorno *

Zuppa di Verdure Primaverili con Farro
8,00 euro



* La Pasta Fatta a Mano *

Tajarin al Coltello alla Monferrina
8,00 euro

Gnocchi di Patate e Cagliata al Cashel-Blue e Tonda Gentile
9,00 euro



* La Pasta all'Uovo Ripiena Fatta a Mano *

Agnolotti Gobbi al Sugo d'Arrosto
9,00 euro

Plin di Verdure e Parietaria all'Acciuga e Timo
9,00 euro





               ::: SECONDI PIATTI :::

* Il Pesce*

Spada di Mazara in Infusione d'Olio alla Melissa e Spinaci Novelli
13,00 euro

Filetto di Rombo agli Asparagi
12,00 euro



* La Carne Bianca *

Gallo Nostrano "alla Babi" (Antica Ricetta delle Osterie Astigiane)
12,00 euro



* La Carne Rossa *

"Madama Piemonteisa" alla Griglia
25,00 euro

Carrè d'Agnello Cotto Rosa alle Erbe Aromatiche
13,00 euro





*** Selezione di Formaggi con Cogna' 9,00 euro ***

martedì 20 maggio 2008

Menu' degustazione 1 a cena da meta' maggio 2008

      ::: € 30,00 (escluse bevande) :::



Terre dell'Astesana


Spuma di Robiola di Roccaverano con Gelatina di Uva Moscato


Vitello Tonnato
Tortino di Sedano Dorato d'Asti con Fonduta di Taleggio


Agnolotti Gobbi al Sugo d'Arrosto


Stinco di Vitello Fassone al Forno
oppure
Gallo Nostrano "alla Babi" (Antica Ricetta dele Osterie Astigiane)


Dessert a scelta

Menu' degustazione 2 a cena da meta' maggio 2008

      ::: € 30,00 (escluse bevande) :::



Il Pesce tra le Colline


Spuma di Robiola di Roccaverano con Gelatina di Uva Moscato


Tartare di Salmone Affumicato
Tonno Rosso di Mazara del Vallo Scottato


Plin di Verdure e Parietaria all'Acciuga e Timo


Filetto di Rombo agli Asparagi
oppure
Spada di Mazara in Infusione d'Olio alla Melissa e Spinaci Novelli

Dessert a scelta

sabato 17 maggio 2008

Gracias Guzzistas!

Muchas salutaciònes à Tioedo (talvés!) ...!

Da quando è installato FEEDJIT, l'equipe Bandini a volte si chiede "ma questa gente come ha fatto a scoprire il Blog del Bandini?" e va a vedere da dove provengono certi accessi.
E vede, questa volta, che c'è chi lo scopre facendo ricerche immagini di Moto Guzzi.

Buono a sapersi che effettivamente ce n'è della gente che amerebbe mangiare guardando una moto.

Chissà se prima o poi qualcuno farà migliaia di chilometri per fare questa esperienza?

Anche se arrivasse da pochi chilometri, non c'è nessuna differenza, lo staff lo accoglierà calorosamente e con onore lo farà accomodare vicino a quella dello Chef Rivetti.

giovedì 15 maggio 2008

Carta pranzo di maggio 2008 aggiornata

             ::: ANTIPASTI :::

Carne Cruda Leggermente Marinata all'Astigiana
8,00 euro

Vitello Tonnato
8,00 euro

Prosciutto di Parma Artigianale "Sant'Ilario"
9,00 euro

Tartare di Salmone Affumicato
(Prodotto ottenuto da pesce fresco e affumicato dallo Chef)
9,00 euro

Capitone e Zucchine in Carpione
10,00 euro

Tonno Rosso di Mazara del Vallo Scottato
10,00 euro





               ::: PRIMI PIATTI :::

Tajarin alla Monferrina
7,00 euro

Zuppa di Verdure Primaverili con Farro
7,00 euro

Agnolotti Gobbi Fatti a Mano al Sugo d'Arrosto
8,00 euro

Gnocchi di Patate e Cagliata, Cashel Blue e Tonda Gentile
8,00 euro





               ::: SECONDI PIATTI :::
(Tutti i secondi sono compresi di contorno.)

Stinco di Vitello Fassone al Forno
10,00 euro

Gallo Nostrano "alla Babi" (Antica Ricetta delle Osterie Astigiane)
10,00 euro

Nido di Misticanza, Uovo Bazzotto e Sedano Rapa allo Zafferano
8,00 euro

Spada di Mazara in Infusione d'Olio alla Melissa e Spinaci Novelli
12,00 euro

"Madama Piemonteisa" alla Griglia
25,00 euro





*** Selezione di Formaggi con Cogna' 9,00 euro ***




             ::: DESSERT :::

"Bônet" Astigiano
5,00 euro

Gelato alla Crema con Composta di Arance Speziate
5,00 euro

Cremoso al Torrone e Miele
5,00 euro

Ananas Fresco al Maraschino
5,00 euro

Bavarese al Barolo Chinato con la "Sbrisolona" alle Nocciole
5,00 euro

Menu' degustazione a pranzo da meta' maggio 2008

      ::: € 28,00 (escluse bevande) :::



Tartare di Salmone Affumicato
Vitello Tonnato


Tajarin alla Monferrina
oppure
Zuppa di Verdure Primaverili con Farro


Spada di Mazara in Infusione d'Olio alla Melissa e Spinaci Novelli
oppure
Gallo Nostrano "alla Babi" (Antica Ricetta delle Osterie Astigiane)


Dessert a scelta

martedì 13 maggio 2008

Plin di Verdure e Parietaria all'Acciuga e Timo



Parietaria usata al Bandini è un prodotto "kilometri zero".

Immagine 1
Immagine 2
Immagine 3

Praticamente tutti gli anni in primavera, questa pianta commestibile dal sapore leggerissimamente dolce viene spontaneamente nel piccolo orto degli aromi (completamente biologici) dietro la cucina.

Non è assolutamente una pianta rara, anzi, le campagne italiane ne sono piene.

Plin pasta with Anchovy, nettle and thyme filling




Nettle used at Bandini is a home grown product.

Image 1
Image 2
Image 3

giovedì 8 maggio 2008

Menu' Bandini Plus, ora con il Barolo Parusso

"Ma come?!"

Ebbene, sì.
Hanno già bevuto tutta la scorta del Barbaresco Luigi Giordano, e allora cosa fa il Bandini?
Mette il Barolo, punto.



Scheda Tecnica:

BAROLO DOCG
Ottenuto da uve Nebbiolo prodotte nei vari vigneti situati nei comuni di Monforte d'Alba e Castiglione Falletto.
Densità� di impianto: 5000 piante/ha.
Quota altimetrica: 250/450 m. slm.
Vinificazione: accurato controllo delle temperature e dei tempi di macerazione.
Maturazione: in piccole botti di rovere per 24 mesi.
Affinamento: in bottiglia per 12 mesi in cantina a temperatura controllata di 15°C.
Colore: rosso rubino quasi granato. Profumo: floreale, ricco, ampio e continuo. Sapore: armonico, maturo e profondo.
Temperatura di conservazione: dai 13 ai 15°C.
Temperatura di servizio: 16°C.
Abbinamenti: arrosti di carne rossa, selvaggina, cibi tartufati e formaggi stagionati
Formati: Bott. L. 0,375; L. 0,750.
Il vino � disponibile nelle seguenti annate: 2004


Questo Barolo è quello di "base", se vogliamo definire così, dell'Azienda Vitivinicola Parusso Armando di Parusso F.lli.
Ma sia Bera che Rivetti sostengono che un Barolo di base di questo livello sia difficile trovare in circolazione.

Sarà il risultato dato anche dal fatto che tutti i loro vini, non solo i bianchi, rimangono a lungo con i propri lieviti e che ricevono periodicamente un accurato trattamento manuale chiamato il "bâtonnage" durante l'affinamento.

Sulla scheda descrivono il suo profumo "floreale", ma la nota predominante in realtà è quella piuttosto esotica di mandorla. Questa è nota condivisa anche dagli altri Baroli superiori dell'Azienda, ma secondo l'equipe del Bandini, spicca soprattutto in questa versione di base.

È un Barolo da sentore finemente dolce e seducente, un po' particolare per la zona di Monforte d'Alba, e in bocca molto piacevole -- un bicchiere tirerà un altro -- ed accompagnerebbe benissimo anche pietanze assolutamente non pesanti.

Dunque il maître Bera avrebbe presentimento che di nuovo ne rimarrà senza abbastanza presto, sta già studiando cosa mettere dopo questo, e così via.

Menu' Speciale "Bandini Plus" di maggio 2008

      ::: € 90,00 (ogni 2 persone) :::



Una bottiglia a scelta tra due vini "glù-glù":

Lo Champagne Aubry "Premier Cru"
oppure
Il Barolo 2004 Armando Parusso della Bussia di Monforte d'Alba



*ANTIPASTI*

Carne Cruda Leggermente Marinata all'Astigiana
Nido di Misticanza con Uovo Bazzotto e Sedano Rapa allo Zafferano



*PRIMO PIATTO*

Gnocchi di Patate e Cagliata al Cashel-Blue e Tonda Gentile



*SECONDO PIATTO*

Carrè d'Agnello Cotto Rosa alle Erbe Aromatiche



*DESSERT*

Bonet Astigiano e Gelato alla Crema con Composta di Arance Speziate



Acqua e caffè inclusi.

venerdì 2 maggio 2008

I vicini svizzeri del Bandini, il loro Ruche' e la luna

A soli 4 minuti in auto dal ristorante, vive e lavora uno dei vignerons molto cari al Bandini.
Si chiama Felix (Felice) della Cascina Terra Felice.

Dalla str. statale Asti-Alessandria, basta venire verso il Bandini (str. prov. 38) e proseguire verso Scurzolengo, prendere per Castagnole Monferrato al bivio (così siete in località Gioia di Scurzolengo), di nuovo la prima stradina a sinistra e salire fino alla cima, così potete trovarlo insieme alla sua consorte Monika e la loro cascina.


Felice e Monika




La veduta al tramonto dalla Cascina Terra Felice




Loro vengono dalla zona di Lucerna, dove lui ha avuto una lunga esperienza nella distribuzione dei vini.
Una decina di anni fa, hanno trovato questa cascina circondata dalle vecchie vigne che era in vendita e si sono trasferiti a cominciare viticoltura.

Castagnole Monferrato è il comune di Ruchè, un vitigno autoctono di questa zona del Monferrato, che è noto per il suo sapore piuttosto robusto e rustico.
Il microclima di questo bricco dove vivono Felice e Monika simile al clima della Sardegna con il suo caldo torrido e pochissima pioggia in estate, però, conferisce al loro Ruchè profondità, eleganza e profumo intenso, rendendolo eccellente nel suo genere.
Da anni coltivano anche il Syrah, ottenendo ottimi risultati.


Il lunedì 17 marzo 2008 tardo pomeriggio, i titolari del Bandini sono stati invitati da loro a visitare le loro vigne.

Felice pratica viticoltura biologica, e programma qualsiasi lavoro nelle sue vigne consultando il calendario delle semine di Maria Thun.

Lui racconta:
"abbiamo perso alcune volte giovani piante di Barbera, un po' a causa dell'errore nella scelta della varietà più adatta al nostro clima, ma anche a causa della flavescenza dorata.
Da quando abbiamo cominciato a fare le piantate rispettando le fasi lunarie, le piante sono sempre sane, e attacchi di quella malattia non ne abbiamo più avuti."

Niente diserbante, e da due anni sono le loro pecore che "lavorano", rilassate e "concimando" nel contempo, per tosare erbe troppo cresciute.
E se guardate bene in giro, noterete che non sono solo le pecore a passeggiare tra le vigne.
Ci sono anche delle figure basse e rotonde che girano... sarebbero le loro galline ben grasse che sembrano dei palloni di piume che, tra l'altro, danno ottime uova.
In questi ultimi anni, l'azienda di Felice sta diventando anche un micro allevamento.


Calato il sole, è cominciata una serata di vera fonduta svizzera fatta da Felice, preceduta dalla sfiziosa insalata e succeduta dal delizioso tortino allo yogurt con salsa ai frutti di bosco, entrambi fatti da Monika.
Inutile dire che ad accompagnarla sono stati degli ottimi vini.


Bera (sinistra) e Rivetti (centro) insieme ai coniugi Binggeli.




È stata un'altra di serate amiche da ricordare sempre per l'equipe del Bandini.


Cascina Terra Felice:
Cascina Bianchi, 2
14030 Castagnole Monferrato AT
tel&fax. 0141.292384